ACCATTONAGGIO A FABRIANO? ALLA MUNICIPALE NESSUNA DENUNCIA. PAGLIALUNGA: “70 MULTE MA 0 RISCOSSIONI”

La Polizia Municipale effettua quotidianamente controlli al parcheggio dell’ospedale Profili di Fabriano per porre un freno al fenomeno dei parcheggiatori abusivi. Ad oggi, però, ai Vigili Urbani della città non è arrivata nessuna denuncia da parte dei cittadini che segnalano pericoli per la sicurezza. Un fenomeno in aumento – non solo a Fabriano – ma che non trova effettivo riscontro tra le denuncie effettuate dalla gente. Il problema è sotto la lente di ingrandimento delle Forze dell’Ordine che lavorano anche in sinergia per scovare eventuali truffe moleste ed clandestini in servizio. Ma non è solo l’Ospedale ad essere preso di mira. Assistiamo, infatti, ad una costante presenza di uomini e donne straniere anche nei pressi dei grandi supermercati della città dove la scena è diversa. Extracomunitari, infatti, si offrono, per tutta la giornata, di aiutare la clientela alle prese con il carrello pieno in cambio di qualche spicciolo. Due, quindi, i problemi sul tavolo delle istituzioni: i parcheggiatori abusivi e l’accattonaggio. Su entrambi lavora la Polizia Municipale. La figura del parcheggiatore abusivo è vietata dal Codice della Strada che punisce con sanzioni economiche pesanti. I vigili sono interventi più volte con pattuglie in servizio e con personale in borghese. Sono stati elevati diversi verbali ma, essendo tutte persone senza reddito, è quasi impossibile riuscire a riscuotere la multa. In alcune circostanze, invece, i parcheggiatori di colore si sono dati alla fuga e sono stati inseguiti a piedi dagli uomini della municipale. In certi casi è stata richiesta la collaborazione del Commissariato di Pubblica Sicurezza per verificare se fosse in regola il permesso di soggiorno o se gli agenti si trovavano davanti ad un caso di clandestinità per cui era necessario prendere provvedimenti diversi. In altre circostanze i parcheggiatori, rischiando di essere colti sul fatto, sono scappati a piedi non appena hanno visto l’auto in lontananza avvicinarsi al grande parcheggio. Al supermercato, invece, i soliti soggetti si propongono per aiutare a sistemare la spesa in macchina in cambio di una offerta. L’accattonaggio, però, è vietato quando si svolge in modo invasivo, usando, quindi, comportamenti petulanti e aggressivi. Dalle informazioni raccolte non risulta alcuna denuncia alla Polizia Municipale nei confronti di questo fenomeno. Le Forze dell’Ordine invitano la cittadinanza a denunciare episodi del genere. Davanti ad un luogo di sosta è accaduto anche che gli agenti sono stati rimproverati da alcuni clienti solo per essere intervenuti per controllare i giovani che sostavano quotidianamente davanti al supermercato. Difesi, quindi, perchè non infastidiscono nessuno.

“Il nuovo regolamento comunale prevede pene economiche severe nel caso di accattonaggio molesto. Ma non basta: abbiamo anche intensificato i controlli con la Polizia Municipale.” A parlare è l’Assessore Mario Paglialunga che evidenzia come il problema è più grande di quanto sembra perchè, a volte, sono i cittadini stessi a difenderli. “Alcuni, oltretutto, sono amici di questi uomini che sostano tutto il giorno al supermercato – aggiunge Paglialunga – e per limitare il fenomeno bisogna evitare di dar loro offerte. Nel 2013 sono stati elevati 70 verbali ma, ad oggi, non abbiamo ancora incassato nulla.”

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati