COSTITUITA SEDE MARCHIGIANA GBC ITALIA PER PROMUOVERE SVILUPPO EDILIZIA SOSTENIBILE

Favorire e accelerare la diffusione dell’edilizia sostenibile: questo l’obiettivo primario di GBC Italia, l’associazione no profit cui aderiscono le più competitive imprese e le più qualificate associazioni e comunità professionali italiane operanti nel segmento dell’edilizia sostenibile. Una realtà che sempre più si sta affermando a livello nazionale e oggi anche ufficialmente nella regione Marche grazie alla costituzione del Chapter Marche che si aggiunge alla lista dei 12 Chapter già presenti (Abruzzo, Campania, Emilia Romagna, Lazio, Liguria, Lombardia, Piemonte, Puglia, Sicilia, Toscana, Trentino Alto – Adige, Veneto – Friuli Venezia Giulia). “Con la costituzione di questo nuovo Chapter si rafforza il radicamento territoriale di GBC Italia – ha dichiarato durante l’incontro di Costituzione del Chapter, Gianni Silvestrini Presidente GBC Italia – quanto mai importante per accompagnare la trasformazione qualitativa del comparto edilizio del nostro paese. Un’opportunità di rilancio, anche alla luce delle sfide dei prossimi anni imposte dalle Direttive europee e dagli obiettivi climatici”. Un particolare ringraziamento è stato fatto da parte del Presidente Silvestrini al Consigliere Nazionale Diego Mingarelli della DIASEN Srl, promotore dell’iniziativa costitutiva del Chapter, il quale ha dichiarato “con la costituzione di questo Chapter mettiamo insieme le eccellenze dell’edilizia Green delle Marche con l’obiettivo di far diventare la sostenibilità il motore propulsore dell’edilizia regionale e per intercettare le grandi potenzialità di GBC e del suo network mondiale presente in oltre 100 paesi nel mondo”. Soddisfazione anche da parte di Stefano Castignani della Pegaso Management s.a.s, eletto Segretario di Chapter Marche: “Sono onorato dell’incarico – ha affermato a caldo Castignani -è una sfida affascinante per un territorio che può e deve dare il proprio contributo concreto alla crescente domanda di sostenibilità; dobbiamo tracciare una mappa che rappresenti un percorso sostenibile nel territorio e con il territorio per far accrescere la qualità degli edifici, dalla costruzione alla riconversione, per raggiungere l’obiettivo di miglioramento della qualità della vita dei cittadini del nostro territorio”. Chiari gli obiettivi macro del programma 2014-2017, come enunciati da Castignani “fare cultura sostenibile, consci che è innanzitutto necessario partire della consapevolezza degli operatori e costruire una community del sostenibile, che parta dall’edilizia e arrivi al living, per sensibilizzare e coinvolgere l’opinione pubblica e le istituzioni sull’impatto di progettare e vivere in ottica ECO, rendendo la realizzazione e l’utilizzo LOGICI per tutti i portatori di interesse”.

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati