SANTA MARIA DI VAL DI SASSO, DOMANI RIAPRE L’EREMO DI VALLEREMITA RESTAURATO

Sarà inaugurato domani 4 ottobre, festa del Poveresso di Assisi – patrono d’Italia – il ristrutturato Eremo francescano di Valleremita di Fabriano. L’appuntamento è l’evento più importante delle tre giornate dedicate a “Il turismo religioso nelle Marche: meditazione e pellegrinaggio nei luoghi di fede e spiritualità” organizzate dalla Regione Marche in collaborazione con la Conferenza Episcopale Marchigiana per illustrare i progetti avviati dalla Regione  per lo sviluppo del turismo religioso. Una terra ricca non solo sotto l’aspetto culturale ma anche spirituale: l’eremo di Val di Sasso, infatti, fu il primo convento a ospitate San Francesco di Assisi nelle Marche nel 1210 con documentazione di miracolo. La struttura, abbandonata nel 1866 e riutilizzata dai frati francescani nel 1966, riapre domani dopo due anni di restauro finanziato dalla Regione. ”Recuperiamo la storia di una comunità e un patrimonio di fede e arte – ha detto il presidente Gian Mario Spacca – e creiamo un’offerta turistica legata alla spiritualità”.

Il progetto di restauro ha previsto la riqualificazione e l’ampliamento della ricettività del complesso monumentale dell’Eremo, attraverso la ricostruzione di una porzione crollata negli anni, potenziandone la fruizione anche attraverso la realizzazione di applicazioni multimediali che possano pienamente valorizzare l’offerta culturale, turistica e direzionale. Tra il recupero delle superfici esistenti e la costruzione di nuovi volumi si stimano complessivamente circa 1200 mq oggetto di intervento per una spesa complessiva superiore a 2 milioni di euro.

Segui l’inaugurazione anche nella nostra pagine Facebook Radio Gold Fabriano.

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati