LEGGE STABILITA’ ANTI EVASIONE. STRETTA SU ASSICURAZIONI AUTO CON AUTOVELOX

Arriva la stretta del Governo per gli oltre 3,5 milioni di automobilisti che circolano in l’Italia senza pagare l’assicurazione auto. E quando capitano incidenti mettono in ginocchio intere famiglie! D’ora in poi infatti sarà più facile per la Polizia Stradale stanare gli evasori attraverso la ‘fotografia’ della targa effettuata con dispositivi di rilevamento automatico, come ZTL, Autovelox, Tutor. Una volta verificata la frode attraverso l’archivio integrato della Motorizzazione Civile – che oltre ai dati sulla vettura comprende anche quelli sul pagamento dell’Rc Auto, infatti, per l’accertamento della violazione – non sarà più necessario fermare sul posto l’automobilista. Basterà la documentazione fornita dalla foto della targa scattata proprio dal dispositivo automatico. Non è però ancora prevista la notifica diretta della sanzione, come succede per esempio con le multe per eccesso di velocità. E allora cosa succede? Una volta accertata la fornire il certificato di assicurazione entro i termini previsti. E’ una delle novità previste dall’articolo 44 della Bozza della Legge di Stabilità in cui si precisa che, in occasione della rilevazione della mancanza di copertura assicurativa del veicolo attraverso ”dispositivi o apparecchiature che sono state omologate per il funzionamento in modo completamente automatico”, ”non è necessaria la presenza degli organi di polizia stradale” e ”la documentazione fotografica prodotta costituisce atto di accertamento”. Intanto, come riferisce Ansa, dal 15 febbraio 2014 è accessibile una sorta di ‘black list’ con i dati relativi ai veicoli non assicurati che la Motorizzazione trasmette al ministero dell’Interno e alle forze di polizia. Finora però la contestazione della frode, seppur accertata in tempo reale attraverso la targa, era possibile solo in loco. ”Manca ancora però la notifica diretta della sanzione, che – precisa il direttore centrale dell’Ania Vittorio Verdone – avrebbe reso la misura più incisiva. Ma forse arriverà una volta che diverrà operativa la ‘dematerializzazionde del contrassegno cartaceo dell’Rc Auto prevista per ottobre 2015”.

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati