“SMART CITY”, LA CITTÀ CREATIVA ED INTELLIGENTE

Argomento molto d’attualità, anche se certamente non è facile dare una definizione precisa di smart city. Il concetto di smart city individua l’insieme organico di fattori di sviluppo di una città metropolitana, mettendo in evidenza il capitale sociale di cui ciascun centro urbano è dotato. Parliamo di città intelligente, digitale, inclusiva, sicura, creativa, per essere smart bisogna unire alcuni componenti essenziali. Dal punto di vista economico e tecnologico se sfrutta le opportunità del digitale e del settore  high tech, dal punto di vista sociale fondamentale è l’inclusività sociale dei residenti e lo sviluppo relazionale nel tessuto urbano, rivalutazione dei centri storici e del loro patrimonio culturale e rigenerazione delle aree periferiche dismesse, dal punto di vista ambientale la sostenibilità, uso sicuro rinnovabile del patrimonio naturale. Smart City è innovazione tecnologica, ricerca nel digitale, energia, saper gestire flussi migratori, sviluppare talenti, incentivare e favorire  i cervelli, luoghi di condivisione,di strumenti, conoscenze, attrarre finanziamenti, utilizzo degli spazi. Nel mondo ci sono vari esempi di città smart, intelligenti, Amsterdam e l’efficienza energetica e “green”, Helsinki ecologia, ambiente e i contenitori culturali tra biblioteche, musei e teatri, Seattle energia e tecnologia, Copenaghen sostenibilità, recupero aree urbane, Rotterdam urbanistica e ambiente, Liverpool e Bilbao e Pittsburgh in Usa che hanno compiuto il complicato passaggio da città industriali a città culturali e creative, ecc.. In Italia dopo recenti analisi, spicca Sondrio in testa per la sostenibilità e per la qualità dell’aria e acqua, Trento per la gestione dei rifiuti e la pulizia, Matera  in rampa di lancio per il turismo , il recupero della parte storica “i sassi” con tendenza al “green”, sarà Capitale europea della Cultura nel 2019. Tra le grandi città, Milano è al primo posto, mentre Roma scende al 21 esimo posto. Bologna è la città che da un punto di vista smart è governata al meglio, eccelle per partecipazione, open data, nuovi strumenti di programmazione e capacità gestionale, Venezia sale, scende un po’ Firenze che però è prima nel discorso accoglienza. Padova, Torino, Parma e Trento salgono di molto, Genova che punta molto a diventare città intelligente sta investendo molto nel turismo  e  nel discorso energetico, nel Sud, in crescita per certi aspetti, sale Cagliari , Pescara, Bari e la citata Matera sono in crescita, in Sicilia la città più smart risulta essere Siracusa.

Francesco Fantini

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati