PAESETTI DIMENTICATI, L’APPELLO DA CHIGNE DI MELANO

Prosegue il nostro viaggio nelle frazioni del Fabrianese grazie ai vostri contributi al nostro indirizzo di posta elettronica direzione.radiogold@libero.it allegandoci anche una foto del vostro paese.

Gli amministratori conoscono Chigne?

“Vivo oramai da più di 30 anni a Fabriano. Sono nato qui e ho ancora una casa di campagna in una frazione, anzi per essere preciso in una località di una frazione, Chigne di Melano”. Così inizia la segnalazione di Emo Pierpaooli. “Molte frazioni – ha scritto alla nostra redazione – in particolar modo quelle più piccole e quelle frazioni che non hanno tra i loro abitanti conoscenze o ammanigliamenti politici, non solo sono dimenticate ma per l’amministrazione credo che non esistano proprio. L’illuminazione pubblica è quella degli anni 60, le strade sono di breccia e sassi, fino a poco fa c’erano i secchi della spazzatura, adesso non ci sono più nemmeno quelli, soltanto la tassazione degli immobili e dei servizi, quella si che viene aggiornata e aumentata continuamente. Non dimenticate Chigne di Melano: fateci un salto – ha concluso – se volete accertarvi con i vostri occhi della situazione attuale, è il primo gruppo di case che si incontra sulla sinistra salendo verso San Donato (foto)”.

Marco Antonini

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati