IL CIRCOLO PERTINI INCONTRA LE SINISTRE: “PRIMA DI TUTTO, CAMBIARE”

A cura del Circolo Pertini

Una settimana ricca di incontri per i socialisti del circolo Pertini, coordinati da Luciano Robuffo. Negli ultimi giorni, il Circolo ha dialogato con le diverse forze della sinistra, per capire se ci siano le condizioni di una possibile coalizione progressista. Nel primo incontro, i socialisti si sono confrontati con Vinicio Arteconi e con la sua Fabriano Diversa: al centro della discussione, l’esigenza di ricostruire discussione e partecipazione politica a Fabriano, dopo anni in cui il dibattito nei partiti è andato spegnendosi e il dialogo tra Amministrazione e cittadini è stato difficile. La richiesta di discontinuità ha segnato invece l’incontro con Giovanni Balducci e con il Partito Democratico: se i Dem sono rimasti insoddisfatti degli ultimi 5 anni – è la tesi dei Socialisti – non possono ignorare il fatto che sia stata proprio l’UDC a dettare tutte le priorità della Giunta. Il Circolo Pertini ha apprezzato l’enfasi di Balducci su cultura e artigianato, ma dai socialisti è arrivata chiara la richiesta di rottura dell’alleanza con l’UDC, come condizione per dialogare. Il primo giro di consultazioni dei socialisti si è concluso incontrando Fabriano Bene Comune, la coalizione che nel 2012 ha sostenuto Emanuele Rossi. Al centro del confronto, la necessità di un progetto ambizioso della sinistra per il futuro della città. Per i Socialisti, l’orizzonte continua a essere quello di una larga coalizione progressista:in attesa delle mosse delle altre forze di sinistra, i socialisti proseguiranno la loro campagna di ascolto incontrando le associazioni culturali della città, i comitati civici come Sveglia Fabrianesi e il Comitato del Giano, che ha apprezzato la richiesta di incontro del “Pertini” decidendo di estenderla a tutte le formazioni politiche cittadine.

 

 

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati