ASSALTO AL BANCOMAT DA 30MILA EURO, SECONDO COLPO IN QUATTRO MESI

Jesi – Un anziano di 86 anni di Santa Maria Nuova scomparso dopo essere andato con la sua auto a pagare assicurazione è stato ritrovato dai carabinieri della Compagnia di Jesi agli ordini del Maggiore Iurlaro. L’allarme, alle ore 23, è stato lanciato da familiari che, lunedì sera, non sono riusciti a rintracciarlo. Mobilitati militari e vigili del fuoco. Per tutta la notte sono state controllate le zone di campagna non lontane da Santa Maria Nuova. La segnalazione giusta è arrivata dai militari di Belvedere Ostrense, a circa 30 km da casa, alle 4 di ieri mattina, 6 febbraio. Un automobilista aveva notato una auto ferma, impantanata, presso una cava locale. Sul posto le forze dell’ordine e i sanitari del 118 che hanno soccorso e trasportato l’anziano all’ospedale di Jesi. Le sue condizioni sono buone. E’ stato affidato ai familiari.
Qui Staffolo
Ieri, alle 3,30 del mattino, ignoti, mediante polvere da sparo, hanno fatto esplodere il bancomat della filiale Unicredit di Staffolo. La banda dopo aver innescato l’esplosivo che ha provocato danni ingentissimi alla struttura, sarebbero riusciti a portare via 30 mila euro. Lo scoppio ha provocato anche crepe alla struttura motivo per cui servono accertamenti per verificare l’agibilità dello stabile. Danni anche all’interno e al negozio che si trova davanti allo sportello bancomat. Indagini in corso da parte dei carabinieri.
Qui Jesi

Furto a Jesi. I ladri sono entrati in un’abitazione situata in via D’Acquisto. Hanno forzato una finestra del primo piano e, approfittando dell’assenza dei proprietari, sono riusciti a rubare gioielli per un valore di circa 3mila euro. Indagini a cura dei carabinieri.

m.a.
error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati