VERSO IL MEETING UNESCO, 400 DELEGATI DI TUTTO IL MONDO A FABRIANO

Si parte! Destinazione Meeting delle Città Creative Unesco che si svolgerà, a giugno 2019, a Fabriano dal titolo “La città ideale”. Previsti 400 delegati da tutto il mondo. Il via ufficiale al percorso, questa mattina, 9 marzo, presso la sede della Fondazione Carifac dove, è stato inaugurato l’Ufficio Unesco. Presenti il presidente, Marco Ottaviani, il sindaco della città, Gabriele Santarelli, l’ambasciatrice Unesco, Francesca Merloni e l’assessore regionale, Moreno Pieroni. “Oggi – hanno riferito – muoviamo insieme il primo passo verso il Meeting al termine di un lavoro di preparazione, dietro le quinte, durato quattro anni, da quando, cioè Fabriano è stata designata come Città Creativa, ha partecipato a due importanti Forum ed è stata nominata componente della cabina di regia ristretta all’interno del Network mondiale”. L’ultimo atto ufficiale di questo percorso è stata la nomina, il 4 ottobre scorso, di Francesca Merloni quale Ambasciatrice di buona volontà Unesco.

Durante il Meeting 400 delegati provenienti da 180 Città Creative Unesco di 72 diversi paesi del mondo di riuniranno a Fabriano per discutere di sviluppo a traino culturale. “Un’occasione – ha detto il primo cittadino – di promozione per il nostro territorio”. Tante le idee e i progetti culturali che si snoderanno fino al Meeting con l’obiettivo “di trasformare, positivamente, la città”. Il primo passo è stato il bando per la realizzazione del logo rivolto ai giovani. La sede inaugurata questa mattina, in via Gioberti, diventerà, quindi, un luogo aperto alla cittadinanza.

Il Meeting è la riunione annuale delle città Unesco che hanno identificato nella creatività il fattore strategico di sviluppo. I partecipanti si confronteranno su obiettivi e strategie future per promuovere e favorire la cooperazione e la progettazione. Parola d’ordine: sviluppo urbano sostenibile. Sette le categorie: artigianato, design, film, gastronomia, letteratura, musica, media art. Fabriano è al coordinamento nazionale della categoria artigianato e arte popolare.

“La cultura cambia la città – ha detto Francesca Merloni – per questo ci ritroveremo con tutti i delegati Unesco per approfondire tre grandi temi: Innovazione del saper fare, la città antifragile e valutazione delle attività culturali nello sviluppo locali. Saranno sette i padiglioni che verranno allestiti a Fabriano per i temi Unesco e l’obiettivo è quello di continuare dopo il Meeting, almeno per alcuni mesi, a parlare e a ragionare su queste tematiche”.

Soddisfazione è stata espressa anche dall’assessore regionale Moreno Pieroni che ha annunciato che la Regione ha stanziato 150 mila euro per questa importante iniziativa e che punterà alla promozione della città della carta. Oggi alle 18 l’incontro aperto a tutti presso l’Oratorio della Carità.

Marco Antonini

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati