DA’ IN ESCANDESCENZA SUL TRENO, SU DI LUI GRAVAVA PROVVEDIMENTO DI ESPULSIONE

Fabriano – In attesa di provvedimento di espulsione, dà in escandescenza sul treno e quando arriva il controllore per vidimare il biglietto vuole restare a tutti i costi sul quel regionale, senza fare il biglietto con una lieve maggiorazione e senza scendere alla stazione successiva. Protagonista un nigeriano di 21 anni senza fissa dimora che ha creato non pochi problemi al treno serale che da Roma è diretto ad Ancona. Il fatto è avvenuto sabato sera, 14 aprile, intorno alle 23,30 in prossimità della stazione di Fabriano. Quando il capotreno si è reso conto che il giovane non avrebbe nè pagato e non sarebbe nemmeno sceso e con tono minaccioso ha replicato al dipendente Trenitalia dicendo che lui “avrebbe proseguito regolarmente il viaggio”, il personale ha chiamato i carabinieri. Sul posto, alla stazione di Fabriano, i militari del nucleo Radiomobile che hanno portato l’uomo in caserma. Dagli accertamenti è emerso che su di lui gravava un provvedimento di espulsione dal territorio nazionale per reati vari tra cui lesioni personali. E’ stato così trasferito nel carcere di Ancona a disposizione della Questura in attesa dell’attuazione del provvedimento.

m.a.

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati